Buoni partigiani

Prestiti, Buoni di prelevamento e di requisizione, Certificati di pagamento, Banconote e Biglietti di Stato soprastampati, Contribuzioni; sono ricevute di versamenti per le iniziative dei “partigiani”. Nell’ultimo periodo della Seconda Guerra Mondiale, con l’intento di liberare il paese dall’occupazione nazista, presero vita numerosi movimenti “partigiani”, che erano in questo modo finanziati anche da chi non se la sentiva di darsi alla macchia ma voleva dare il proprio contributo per la liberazione dell’Italia.

Biglietti che nella loro semplicitaƬ e rozzezza, dovuta alla scarsita’ di mezzi, riescono a rievocare quel clima e quei gorni anche a chi non li ha vissuti direttamentehe.