Cartamoneta ossidionale

L’ assedio e’ una tecnica di guerra volta ad affamare il nemico, barricato all’interno delle proprie mura, chiudendone gli accessi ed isolandolo dal mondo esterno, con lo scopo di farlo capitolare. I biglietti emessi durante gli assedi sono quindi cartamoneta ossidionale, utilizzata spesso per retribuire i soldati, che a quel tempo erano principalmente soldati mercenari. Una delle prime emissioni di questo tipo, di cui abbiamo solo notizie bibliografiche, avvenne nel 1646 nell’isola di Candia (l’attuale Creta), che all’epoca sotto il dominio della Repubblica di Venezia, venne assediata dei turchi. Seguono in date piu’ recenti le emissioni ossidionali di Mantova, Zara, Palmanova e Osoppo. Questi biglietti, viste le difficolta’ della situazione nelle quali vengono emessi, sono di una semplicita’ grafica disarmante, ma proprio per questo, possiedono una capacita’ rievocativa ed una attrattiva dal punto di vista storico particolarmente significative.